A riguardo di Palazzo Ceni

TRATTO DALLA GAZZETTA DI MANTOVA

Medole, Palazzo Ceni è pronto: in dirittura d’arrivo i lavori da 3,5 milioni
Medole. Soddisfatto il sindaco Ruzzenenti: «Costi rispettati» Ospiterà museo civico d’arte, municipio, biblioteca e uffici

MEDOLE. Il sindaco di Medole, Giambattista Ruzzenenti, è particolarmente soddisfatto. Palazzo Ceni, lo storico edificio che si affaccia sulla piazza del paese, fra pochi mesi, ultimati i lavori nel parco e ripulite le stanze ormai finite, diventerà la casa della cultura e dell’amministrazione di Medole: «Un lavoro lungo ma che abbiamo voluto con tutte le forze. Questo edificio diventerà il motore del nostro Comune».Sono oltre trenta le stanze nel palazzo monumentale completamente sistemate negli intonaci. Lavori «finanziati con il click day, l’iniziativa ministeriale che ci ha consentito di ottenere circa 400mila euro per sistemare e recuperare gli affreschi, anche quelli che erano crollati quando si era atteso troppo nel procedere con i lavori negli anni passati». Tutta la parte monumentale del palazzo, ormai terminata (tranne due sale in cui deve essere posato il pavimento), ospiterà la Civica Raccolta d’Arte Moderna e Contemporanea: «Un patrimonio di tutti i medolesi, e non solo, oltre 300 opere che sono state raccolte in questi ultimi 20 anni fra donazioni, regali e acquisti. Un patrimonio, dunque, riconosciuto come raccolta museale e che ora, in queste oltre 30 stanze, potrà essere sempre fruibile». Alle stanze di esposizione permanente, dice Ruzzenenri, «si aggiungono poi le stanze per le mostre a tema, operazione che la Civica prosegue da tempo. Il grande successo della mostra dedicata a Piavoli, organizzata come Civica raccolta e come Unione dei Castelli, ci ha dato conferma che una struttura di questo tipo è necessaria».I lavori sono costati circa 3 milioni e mezzo, ma il vanto di Ruzzenenti non è tanto il costo «quanto il fatto che abbiamo seguito il progetto nei dettagli e i costi non sono aumentati, come ho spiegato di recente anche ai cittadini. Siamo riusciti a portare a termine un’opera pubblica senza modificare la spesa prevista».

Alla fine dei lavori manca davvero poco. La parte monumentale è completa e servono solo le pulizie finali; la zona delle scuderie è stata tutta rinnovata e i due piani sono pronti a ospitare al piano superiore nell’ampio salone, la biblioteca, mentre al piano terra gli uffici del Comune tra cui anagrafe e Urp: «L’ultimo lotto da completare per il quale si sta lavorando ora è la palazzina nuova che verrà costruita al fondo del giardino. Stiamo lavorando per mettere dei pali che valgono da fondamenta, mentre il nuovo edificio avrà una vetrata che girerà attorno alla pianta che si trova in prossimità dell’edificio».

Luca Cremonesi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...